Informativa Cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando sul pulsante in basso.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Main menu

PARCO SENZA CONFINI, IL PROGETTO

PARCO SENZA CONFINI, IL PROGETTO

L’iniziativa ha come finalità la creazione di un sistema di sviluppo e occupazione giovanile e verrà presentata domenica 22 luglio alle ore 19.30 in piazza Pio XII a Cursi.
Il progetto “Parco senza Confini” nasce con l’obiettivo di creare un percorso sulle principali aree di interesse del territorio, quelle relative agli archetipi del paesaggio salentino ossia: pietra, olivo ed ecosistemi naturali.
Capofila del progetto è l’Ecomuseo della Pietra leccese, una realtà unica nel suo genere, che ha come finalità quella di attivare un sistema eco-museale diffuso che valorizzi lo storico patrimonio materiale e immateriale legato alla secolare attività estrattiva della pietra leccese e le architetture che ne derivano nell’area di Cursi e paesi limitrofi.
Nell’ambito del Parco senza confini, Oikos uno dei partner del progetto, ha organizzato per domenica 22 luglio a Cursi, il Festival della Sostenibilità e delle relazioni. Durante la tavola rotonda che si svolgerà alle 19.30 nell’atrio del Palazzo comunale, la project manager Vittoria De Luca e il sindaco di Cursi Antonio Melcore presenteranno i dettagli di questa innovativa realtà che prenderà vita attraverso tre aree di sviluppo: arte, ospitalità e paesaggio.
Nel corso della presentazione interverranno anche Katia Manca operatrice culturale e fondatrice di Oikos Sostenibile che presenterà il marchio di qualità, mentre Luigi Manca, presidente di NextTab, descriverà le residenze artistiche che a partire da lunedì 23 luglio si svolgeranno all’interno del Parco senza confini. Questo innovativo progetto prevede la realizzazione di un sistema ambientale, culturale, turistico ed ecomuseale diffuso nell’entroterra idruntino, orientato alla ricerca sul contemporaneo e il paesaggio storico.

L’iniziativa ha come finalità la creazione di un sistema di governance di sviluppo, occupazione e imprenditorialità giovanile che coniughi i temi dell’arte, del turismo, della cultura e dell’enogastronomia. Tre gli obiettivi specifici:

1. Favorire l’organizzazione di un sistema eco-museale diffuso, efficiente ed articolato (archeologia, architettura, arte, natura, paesaggio);

2. Promuovere un modello di ospitalità e residenzialità artistica, finalizzata alla fruizione dialogica dei luoghi e dei contesti territoriali attraverso le forme del contemporaneo (land art, visual art, design);

3. Promuovere la cultura agricola, eno gastronomica e ambientale come leva di educazione, di crescita e di lavoro per le nuove generazioni.

Per raggiungere questi obiettivi, il Parco Senza Confini intende: dare sfogo e libertà di espressione ai giovani artisti, attraverso la realizzazione di due residenze che prenderanno vita a partire da lunedì 23 luglio, divulgare la cultura agricola ed enogastronomica, con la creazione del marchio di qualità, e costruire nuove opportunità di lavoro per le nuove generazioni grazie alla formazione pensata ad hoc e ad un nuovo modello di ospitalità.

Ospiti del Festival della Sostenibilità, domenica 22 luglio: La Municipal e Mino De Santis.

Associazioni partner di progetto: Associazione Ecomuseo della Pietra Leccese; Associazione Istituto di Culture Mediterranee; Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo; Sourceland società cooperativa; Accademia del Rinascimento Mediterraneo; Associazione Amici dell’Olivo Secolare del Salento; Associazione Oikos Sostenibile; NexTab-Laboratori d’Arte e Architettura.

Associati esterni: Comune di Cursi, Unione dei Comuni Entroterra Idruntino, Provincia di Lecce e GAI Giovani Artisti Italiani

Per info: Eleonora Moscara mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica Sabato, 21 Luglio 2018 08:23
Torna su